Il blocco dello scrittore colpisce i romanzieri più famosi, ma anche le aziende che si trovano a dover scrivere le pagine del proprio sito web e non sanno da dove cominciare. La sindrome da pagina bianca si palesa soprattutto nel momento in cui bisogna affrontare la stesura della homepage: navigando in Rete si trovano tutt’ora siti web che accolgono i visitatori con una grande foto a tutto schermo che ricorda i prodotti, presenta la sede aziendale o evoca sensazioni: un poco elegante escamotage per evitare di scrivere la propria presentazione!

Purtroppo questo tipo di homepage più che convincere l’utente ad addentrarsi nel sito, lo fa scappare. Proprio perché non anticipa nulla, la homepage fotografica richiede all’utente troppo impegno per capire se il sito in questione è in grado di rispondere ai suoi perché, per cui molti navigatori preferiscono abbandonare la pagina e cercare altrove homepage più chiare ed esaustive.

Per evitare di pubblicare una “bella foto” in home page e al contempo superare il blocco da pagina bianca, la soluzione è seguire uno schema, dove la homepage viene divisa in sezioni che corrispondono a brevi introduzioni delle altre pagine del sito.

Dividendo l’homepage in sezioni, sarà più facile organizzare le idee, trovare le parole giuste per presentarsi e dare all’utente una piccola anteprima di quello che troverà nel sito.

5 dritte per homepage che funzionano

Le 5 sezioni della home page

Sebbene ogni homepage che funziona deve essere costruita ad hoc per l’azienda che rappresenta e per l’utente a cui si rivolge, ci sono 5 sezioni che non possono mancare. Eccole in breve.

– Banner

Una foto a tutto schermo fa scappare l’utente, mentre un banner nella parte superiore della pagina può aiutare a catturare l’attenzione proprio come fa la vetrina di un negozio. Utilizza immagini emozionali e sfrutta le scritte dei banner per elencare in breve i servizi e presentare le offerte in corso: i tuoi clienti te ne saranno grati.

– Una breve descrizione dell’azienda

Sul web si possono trovare aziende serie, e aziende meno serie, per questo gli utenti sono diventati sempre più diffidenti quando si imbattono in un sito mai visto prima. Dedicare una parte della homepage a descrivere la tua attività, permette ai navigatori di capire chi sei e rende le tue pagine più credibili ed affidabili.

Da non dimenticare: I paragrafi delle sezioni di una homepage devono essere brevi, ma corredati da un tasto “Scopri di più” per permettere agli utenti di approfondire la tua offerta nelle altre pagine.

– Un’introduzione dei servizi

All’interno della homepage ricorda poi di ritagliare un po’ di spazio per una breve e schematica introduzione dei servizi e dei prodotti offerti, in modo che, a colpo d’occhio e senza dover cliccare sulle voci del menu, gli utenti possano facilmente intuire cosa li aspetta continuando a navigare nelle altre pagine.

– I contatti

Metti gli utenti in condizione di poter entrare subito in contatto con te e il tuo sito web riuscirà a raggiungere il successo che speri. Mail, numero di telefono o, ancora meglio, un form di contatto direttamente in homepage è una delle mosse vincenti per trasformare i potenziali utenti in contatti: da qui ad avere nuovi clienti il passo è breve.

– Le tue pagine Social

Sempre con l’obiettivo di restare sempre in contatto con i tuoi clienti e tenerli aggiornati sulle novità, prevedi una sezione ben visibile dedicata ai tuoi canali social. Icone con i link diretti alle pagine aziendali su Facebook, Linkedin, Twitter, Instagram sono d’obbligo, ma devono avere una call-to-action per far sì che gli utenti inizio davvero a seguire le tue pagine.

 

Anche con queste dritte fatichi a trovare le parole giuste?

Allora ti resta solo una carta da giocare: chiamare un SEO Copywriter che possa presentare al meglio la tua attività in Rete!😉

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sulle tue pagine social!