Che una pagina web debba avere un titolo è una cosa che molti danno per ovvia, ma il fatto che, dal punto di vista dell’html, questo titolo debba essere un h1 è un dettaglio che viene spesso sottovalutato. Eppure senza h1 buona parte del lavoro fatto per indicizzare una pagina web si vanifica. Perché? Scopriamolo insieme!

Cosa è l’h1

H1 sta per “Heading 1” e si costruisce inserendo una stringa di testo all’interno del tag < h1 > nell’HTML della pagina. In altre parole, è il titolo più importante di una pagina web, quello che gli spider dei motori di ricerca leggono per primo, aspettandosi che racchiuda in sé l’essenza della pagina a cui si riferisce.

I CMS spesso hanno dei sistemi facilitati per inserire l’h1 che permettono di crearlo anche a chi ha poca dimestichezza con il codice. In wordpress, per esempio, l’h1 può essere creato evidenziando una stringa di testo nella pagina e selezionando lo stile Heading 1 nella sezione di formattazione del testo.

L’h1 è il titolo più grande?

Assolutamente NO! Molti confondono l’h1 con il titolo che graficamente è più visibile. Molto spesso l’h1 viene reso anche graficamente come il titolo più importante, ma questa convenzione non è una regola. Il fatto che un titolo sia graficamente “grande”, infatti, dipende dallo stile grafico che diamo ad ogni titolo, ma a livello strutturale un titolo grande non è necessariamente il più importante e potrebbe benissimo essere un h2, ovvero un titolo di secondo livello – come spesso accade nelle slide delle home page dei template wordpress.

h1 re della pagina web

L’h1, il titolo che apre la porta a Google

L’h1 è il titolo principale di una pagina web anche perché è quello che apre la porta ai motori di ricerca, permettendo l’indicizzazione della pagina. Se il campo h1 resta vuoto, infatti, i motori di ricerca potrebbero decidere di NON continuare a leggere il resto del contenuto, lasciando la pagina in balia del web, senza inserirla nei risultati di ricerca. E’ come se un bibliotecario mettesse a scaffale un libro di cucina senza però precisarne il titolo: quante probabilità ci sono che gli utenti trovino questo libro cercando per l’appunto un libro di cucina, rispetto ad un libro che riporta il titolo “Ricette”?

Come scegliere un h1 che funziona

Prendiamo ancora il nostro libro di cucina e decidiamo di dargli un titolo, per esempio “HOME”, secondo voi qualcuno interessato a nuove sfiziose ricette lo troverà? Per far sì che un h1 riesca davvero ad aiutare il posizionamento di una pagina, infatti, bisogna fare in modo che a livello semantico il titolo rispecchi a pieno il contenuto della pagina a cui si riferisce. Titoli h1 come HOME – CHI SIAMO – CONTATTI sono titoli un po’ banali, meglio optare per soluzioni come

  • Il tuo ristorante a Bergamo
  • La nostra officina meccanica
  • Chiama il tuo consulente aziendale

In questo modo non solo darai alla pagina un h1, ma aiuterai i motori di ricerca a indicizzare al meglio le tue pagine per quello che davvero contengono.

Posso mettere due h1 in una pagina?

Sì, è possibile inserire più volte un h1 in una pagina, e questo capita soprattutto quando ci si affida a template pre-impostati che presentano più h1 di default all’interno del codice. Ovviamente, però, la presenza di più di un h1 rischia di mandare in confusione gli spider e di indicizzare erroneamente la tua pagina.

Vuoi sapere se le tue pagine contengono un h1 e se questo è scritto correttamente?

Contattami e verificherò la presenza degli h1 sul tuo sito!