Il titolo di un post sul tuo blog è composto da un massimo di 7/8 parole, ma è fondamentale per il successo dell’articolo stesso. Ecco perché.

1- Cattura l’attenzione

Un titolo intrigante, che anticipa l’argomento senza svelare troppo, cattura l’attenzione dell’utente e lo spinge ad aprire la pagina per leggerne il contenuto.

Puoi aver scritto l’articolo più originale e completo della storia del web, ma se il tuo titolo lascia a desiderare, purtroppo nessuno avrà voglia di aprire il tuo blog per leggere quello che hai da dire.

On line esistono diversi “trucchi” per scrivere titoli efficaci, dall’uso di numeri che rendono più immediata la comprensione – soluzione che ho adottato anche io per questo titolo – ai titoli sensazionalistici, come i consigli definitivi e il miglior modo per, fino alle guide e ai consigli su “come fare”. Qualsiasi via tu decida di percorrere per attirare l’attenzione degli utenti, però, non dimenticare che il titolo deve essere veritiero e non alimentare false speranze, perché…

2- È il metro per misurare il contenuto

Gli utenti valutano la tua credibilità, la tua professionalità e la tua competenza da quello che scrivi sul tuo blog. Se nel titolo “prometti” di parlare di una cosa e poi nel testo parli di tutt’altro, fai venir meno il patto narrativo tra te e il lettore, e rovini la tua reputazione di realtà affidabile, sincera e leale. Pensa a questo post, leggeresti ancora i miei articoli se scoprissi che invece di 3 motivi ce ne fossero soltanto 2? Credo proprio di no. Fortuna che se continui a leggere il terzo motivo per scrivere un bel titolo lo trovi!

Più il titolo è inerente al contenuto del tuo articolo senza alimentare false speranze, più conquisti la fiducia dei tuoi lettori.

3 motivi per scrivere un bel titolo

3- Aiuta l’indicizzazione

All’interno della pagina web, il titolo principale viene formattato come h1ed ha un grande valore per i motori di ricerca. Proprio come fanno gli utenti, Google e affini leggono con molta attenzione i titoli per capire il contenuto dell’articolo e farsi un’idea delle tematiche trattate. Più il tuo titolo sarà chiaro e conterrà i concetti principali che andrai a sviluppare nel testo, più aiuterai i motori di ricerca a capire i temi che vuoi affrontare. La conseguenza? Questo tuo aiuto verrà ripagato con una bella prima posizione, o quasi.

Inoltre, nelle pagine web l’url del tuo articolo può essere personalizzato, ma se usi sistemi come wordpress, blogger o simili, con tutta probabilità il tuo titolo definirà l’estensione stesso dell’indirizzo della pagina in cui si trova, creando un URL parlante. Questo è un altro parametro che Google ritiene fondamentale per premiare o meno i tuoi contenuti all’interno dei suoi risultati di ricerca, dandoti ancor più visibilità e aumentando il numero dei tuoi lettori nel tempo.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sulle tue pagine social!